PLUMCAKE VEGANO ALL’ARANCIA

Plumcake vegano all'arancia

“Sazia e non appesantisce. Buono davvero.”
Francesca, 64 anni, casalinga

Mi è venuta l’idea di questa ricetta dopo aver letto che, secondo uno studio della Cardiff University, pubblicato sul Public Health Nutrition Journal, c’è correlazione tra il rendimento scolastico dei bambini e la qualità del cibo che mangiano a colazione. I ricercatori hanno sondato un campione di 5mila scolari, di età compresa tra i 9 e gli 11 anni, chiedendo loro di fare una lista di bevande e alimenti consumati nell’arco di 24 ore con l’indicazione dell’orario esatto di assunzione.

L’analisi dei dati ha dimostrato come una colazione buona e sana, priva di cibi troppo grassi o troppo dolci, possa influire positivamente sui voti.

La mia intenzione era quella di sfornare qualcosa di soffice e gustoso, che potesse invogliare anche i bimbi più capricciosi e che fosse allo stesso tempo leggero. Ho dunque pensato a un plumcake all’arancia che sapesse veramente di frutta e non, come spesso accade, di tutti gli altri aromi che si aggiungono al composto. Dopo diversi tentativi, sono arrivata alla versione che ti propongo di seguito.

Il dolce è davvero semplice da preparare: basta lavorare gli ingredienti con la planetaria o uno sbattitore elettrico e il gioco è fatto. L’unico consiglio che mi sento di darti è di essere parsimonioso con lo zenzero (o la cannella) in polvere, che serve solo per stemperare il sapore dell’olio e non deve coprire quello dell’arancia.

Ingredienti per 6 persone
• Dolce • Per vegani • Per vegetariani • Senza latticini • Senza uova • 1 ora

Acqua, farina, olio di semi di mais, zucchero di canna, zenzero in polvere, lievito istantaneo, arance

• 3 arance biologiche tipo navel • 300 g di farina semintegrale • 80 g di zucchero di canna • 80 ml d’olio di semi di mais • 130 ml d’acqua minerale naturale • 3 g di zenzero (o cannella) in polvere • 16 g di lievito istantaneo • zucchero a velo (facoltativo)

Preparazione

Plumcake vegano all'arancia, step 1 e 2Setaccia la farina semintegrale, il lievito istantaneo e lo zenzero in polvere trasferendoli in una ciotola. Grattugia la scorza di un’arancia, quindi spremile tutte e filtrane il succo con un colino a maglie strette.

Plumcake vegano all'arancia, step 3 e 4

Versa nella planetaria l’acqua minerale naturale e l’olio di semi di mais e aziona a velocità moderata. Trascorsi 3 o 4 minuti, ovvero ottenuto un liquido di colore omogeneo, aggiungi lo zucchero di canna e procedi con la lavorazione.

Plumcake vegano all'arancia step 4 e 5

Quando lo zucchero appare ben amalgamato, irrora con il succo d’arancia. Dopodiché aggiungi a poco a poco gli ingredienti setacciati e fai lavorare fino a renderli ben amalgamati.

plumcake vegano all'arancia step 6 e 7

Infine, unisci anche la scorza grattugiata. Ottenuto un composto liscio e omogeneo, trasferiscilo in uno stampo da plumcake (11×25 cm circa), rivestito con carta da forno leggermente bagnata e strizzata. Metti a cuocere in forno statico preriscaldato a 180 °C per circa 40 minuti. Prima di sfornare, verifica la cottura infilzando uno stecchino al centro del plumcake: se ne esce asciutto, il dolce è cotto; viceversa, continua la cottura per 5 minuti e ripeti la prova. Dopo aver sfornato il dolce, lascialo intiepidire. Sformalo e, se gradisci, spolveralo di zucchero a velo appena prima di affettare. Se sistemi il plumcake in un apposito contenitore con chiusura ermetica, puoi conservarlo a temperatura ambiente per 3 o 4 giorni.

Plumcake vegano all'arancia affettatoSegui Foodnuggets anche su Facebook, Twitter e Instagram.

 

Annunci

30 pensieri su “PLUMCAKE VEGANO ALL’ARANCIA

    • Benvenuta! Anche a me il broccolo romanesco mette tanta allegria e ogni volta che lo guardo riesce a sorprendermi. Credo sia un vero gioiello della natura, capace di calcare la ribalta della cucina con decisione e delicatezza. Sono cotenta che la ricetta ti piaccia. Grazie a te per essere passata.

      Liked by 1 persona

  1. Sarebbe interessante sapere se chi ha condotto la ricerca ha fatto delle sane colazioni durante l’infanzia in modo da sviluppare sufficiente potenziale per partecipare dopo decenni di studio alla suddetta ricerca.
    Mi piacciono molto queste ricerche… peccato che quando ero bambino io nessuno se le filava. Che genio che sarei stato.. ah ah ah

    Liked by 1 persona

    • Potrei pensare che facevi sempre una colazione buona e sana e che sicuramente la tua mamma ci metteva lo zampino. 🙂 D’altra parte, dietro a un uomo appassionato di cucina c’è spesso una donna che gli ha trasmesso la passione (tranne nel caso in cui inizia a cucina a cucinare perché nessuno lo fa per lui). Buona settimana. 🙂

      Mi piace

      • Uhm, non penso… Nella mia colazione c’era sempre il Nesquick e l’uovo sbattuto crudo (che secondo mia madre era una mia passione, boh!)
        Si, escono benissimo! Li ho fatti proprio stamattina, ma con acqua e marmellata :3

        Mi piace

  2. Mi piacciono tanto i dolci con arancia e limone perche’ ti lasciano quel buon gusto in bocca, questa tua proposta me la segno perche’ e’ ottima, grazie cara, ti abbraccio tanto, e’ sempre un piacere leggerti, buona domenica, ❤

    Liked by 1 persona

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...