KARTOFFELSUPPE

Kartoffelsuppe con pancetta affumicata e fette di pane tostatoCon i primi veri freddi dell’anno un buon piatto caldo è l’ideale per rifocillarci. Se fossimo in Germania, probabilmente la scelta ricadrebbe sulla famosa Kartoffelsuppe, oggi protagonista dello speciale “Sharing is caring… anche se c’è lattosio!”.

La Kartoffelsuppe deve la sua notorietà ai pochi e semplici ingredienti che servono per prepararla. Come accade per tutti i grandi piatti della tradizione, ne esistono innumerevoli interpretazioni. Però una cosa è certa: patate, meglio se gialle, e cipolle, meglio se bianche, sono da sempre ingredienti della ricetta. In passato, solo le famiglie benestanti potevano permettersi di servirla con fettine di speck e pezzetti di salsiccia. Le altre si accontentavano di pane tostato.

Come mi ha raccontato mio nonno materno, che ha trascorso due dei suoi 90 anni in Germania, si trattava spesso di una fetta di Schwarzbrot, pane nero integrale a base di farina di grano e segale. Ogni volta in cui la Kartoffelsuppe veniva servita era una festa, anche perché a tavola c’erano sempre bellissime Fräulein alte, bionde e dagli occhi rigorosamente azzurri. Va da sé che nulla posso dire sul vero motivo della bontà della Kartoffelsuppe impressa nella memoria di mio nonno. Posso però garantire che la versione che ti propongo, impreziosita da croccanti fettine di pancetta affumicata, ha tutte le carte in regola per rimanere in mente ai buongustai e, con un piccolo aiuto, anche a coloro che non tollerano il lattosio.

Infografica Lactease con i valori nutritivi di una porzione di KartoffelsuppeNell’infografica trovi i valori nutrizionali calcolati dalla dottoressa Annalisa Pediroda per la Kartoffelsuppe preparata seguendo la ricetta sottostante: ogni porzione contiene solo 0,1 g di lattosio. Pertanto, se sei intollerante al lattosio, puoi stare assolutamente tranquillo: una compressa masticabile da 4.500 Fcc dell’integratore alimentare di enzima lattasi Lactease, assunta pochi minuti prima di mangiare, ti permetterà di digerire fino a 22,5 g di lattosio.
Se a essere intollerante fosse invece un bambino tra i 3 e i 12 anni, l’assunzione di due compresse di Lactease Junior gli permetterebbe di digerire fino a 30 g di lattosio.

La ricetta della Kartoffelsuppe è piuttosto semplice. Il segreto sta nel cuocere al punto giusto carote e patate prima di passarle al mixer a immersione: in questo modo la vellutata non risulterà granulosa. Se sai di avere un intollerante a tavola, prepara il brodo senza usare alcun tipo di dado: metti in una pentola un paio di litri d’acqua, una grossa cipolla bianca spellata, un paio di carote e un gambo di sedano mondati assieme a una presa di sale; lascia cuocere per almeno 30 minuti dal momento in cui l’acqua bolle e il gioco è fatto.

Ingredienti per 4 persone
• Piatto unico • Senza uova • 1 ora

Ingredienti per la Kartoffelsuppe
• 3 patate grosse • 2 cipolle bianche • 3 carote • 1 noce di burro • 2 foglie di alloro • 1 ciuffo di prezzemolo • maggiorana • brodo di verdure • olio extravergine • sale e pepe
Per servire
• 4 fette di pancetta affumicata • 4 fette di pane casereccio

Preparazione

Verdure tagliate e verdure in cottura

Trita finemente il prezzemolo e mettilo da parte. Poi monda tutte le verdure e taglia a fettine le cipolle e a dadini le carote e le patate. Trasferisci carote e patate in una pentola capiente, unisci le foglie di alloro, irrora con il brodo fino a coprire e insaporisci con una presa di sale. Lascia cuocere per circa 40 minuti, ovvero fino a quando le verdure risultano ammorbidite.

Pancetta affumicata e cipolle in cottura

Nel frattempo, in un tegame antiaderente metti a sudare le fette di pancetta affumicata finché diventano croccanti. Dopodiché trasferiscile in un piatto. Nello stesso tegame fai scaldare un filo d’olio extravergine, quindi aggiungi le fettine di cipolla e lascia imbiondire a fuoco dolce, irrorando con un po’ di brodo al bisogno.

Pane casereccio da infornare, verdure da passare al mixer

Sistema le fette di pane casereccio su una leccarda rivestita di carta da forno. Inserisci la leccarda nella fessura del ripiano più alto e tosta con la funzione grill, impostando la temperatura a 200 °C. Dopo un paio di minuti, ovvero quando le fette appaiono dorate, rivoltale e falle tostare anche dall’altro lato. Poi sforna e metti da parte. Una volta che patate e carote sono cotte, trasferisci la pentola lontano dai fuochi. Elimina le foglie d’alloro e unisci la cipolla ben appassita. Eventualmente, tieni da parte qualche dadino di patata per decorare le porzioni. Dopodiché riduci in vellutata con il mixer a immersione.

Crema con il burro sul fornello, brodo, prezzemolo tritato, aromi

Rimetti la pentola sui fornelli, unisci la noce di burro e fai fondere a fuoco dolce. Mescola con un mestolo di legno in modo da ottenere una consistenza cremosa. Qualora questa risultasse troppo densa, diluiscila con un po’ di brodo. Regola di sale e insaporisci con un pizzico di pepe, un po’ di maggiorana e un po’ di prezzemolo tritato. Trasferisci la Kartoffelsuppe in ciotole individuali e completa con i dadini di patata, le fettine di pancetta tagliate a pezzetti e un po’ di prezzemolo tritato. Servi ogni porzione con una fetta di pane tostato, eventualmente tagliata a metà.

Puoi preparare la Kartoffelsuppe con largo anticipo, riscaldarla per qualche minuto su fuoco dolce e completarla con la pancetta croccante e le fette di pane tostato appena prima di servire. Se la lasci raffreddare a temperatura ambiente e poi la riponi in un apposito contenitore ermetico, puoi conservarla in frigorifero per un paio di giorni.

Dettaglio della pancetta affumicata croccante sulla KartoffelsuppePER SAPERNE DI PIÙ

Gli integratori di enzima lattasi
L’intolleranza al lattosio

LE ALTRE RICETTE

Kanelbullar (o Cinnamon Roll)
Mini Apple Pie
Pintxos baschi

Se vuoi continuare a ricevere le ricette di Sharing is caring… anche se c’è lattosio!, iscriviti alla newsletter di Foodnuggets oppure diventane follower su Facebook o Twitter.

Annunci

17 pensieri su “KARTOFFELSUPPE

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...