PINTXOS BASCHI

Pintxos baschi impiattatiIn questo periodo, in cui gli impegni lavorativi sono solitamente meno pressanti, mi capita spesso di ritrovarmi con le amiche. Se il ritrovo è a casa mia e l’orario è quello giusto, offro un finger food. Quello che ti propongo oggi per lo speciale “Sharing is caring… anche se c’è lattosio!” può tornare utile tutte le volte che desideri servire qualcosa di particolare, dal sapore spiccato, accompagnato da un bicchiere di buon vino rosso o da un boccale di birra chiara luppolata, magari una Pilsener.

Questa ricetta, che è molto facile e veloce da realizzare, potrebbe essere anche una buona idea per dare qualche sfumatura etnica al cenone di Capodanno. Di cosa sto parlando? Dei pintxos (o pinchos), ovvero i corrispettivi baschi delle famose tapas. Si tratta di stuzzichini molto diffusi nella Spagna centrosettentrionale, in cui i più svariati ingredienti vengono montati su una base di pane e infilzati con uno stecco.

Infografica Lactease con valori nutrizionali per i pintxosNell’infografica trovi i valori nutrizionali calcolati dalla dottoressa Annalisa Pediroda: tre pintxos, preparati seguendo la ricetta sottostante, contengono 0,6 g di lattosio. Se sei intollerante al lattosio puoi stare assolutamente tranquillo e gustarti i pintxos: una compressa masticabile da 4.500 Fcc dell’integratore alimentare di enzima lattasi Lactease, assunta pochi minuti prima di mangiarli, ti permetterà di digerire fino a 22,5 g di lattosio.
Se a essere intollerante fosse invece un bambino dai 3 ai 12 anni, l’assunzione di due compresse di Lactease Junior gli permetterebbe di digerire fino a 30 g di lattosio.

L’ideale sarebbe preparare questa versione di pintxos con il chorizo, la nota salsiccia piccante di carne di maiale insaporita con la paprica, e con il queso manchego, formaggio ovino a pasta dura che ha fatto scomodare anche il noto scrittore Miguel de Cervantes, il quale lo ha citato nel Don Chisciotte della Mancia. Quando non mi è possibile recuperare gli ingredienti originali, per i miei happy hour casalinghi uso pecorino toscano e salsiccia piccante. Il gusto non ci perde e la festa è assicurata.

Ingredienti per 4 persone (3 pintxos a testa)
• Finger food • Senza uova • 25 minuti

Baguette, pecorino toscano, salsiccia piccante, rosmarino, scorza di limone, acciughe sott'olio, burro
• 1 baguette • 120 g di salsiccia piccante (o chorizo) • 120 g di pecorino stagionato (o queso manchego)
Per il burro al limone
• 60 g di burro ammorbidito • 3 acciughe sott’olio sgocciolate • scorza grattugiata di mezzo limone biologico • 1 rametto di rosmarino

Preparazione

Preparazione degli ingredienti per i pintxos baschi e del burro al limone

Trita molto finemente prima gli aghi di rosmarino e poi le acciughe. Priva il formaggio della crosta e affettalo sottilmente ricavandone 12 pezzi. Priva la salsiccia del budello e ricavane 12 fettine. A questo punto, prepara il burro al limone: in una ciotola lavora il burro ammorbidito con un mestolo di legno, quindi unisci la scorza di limone grattugiata, i filetti d’acciuga e gli aghi di rosmarino tritati e amalgama per ottenere un composto omogeneo.

Burro al limone e baguette affettata

Trasferisci il burro al limone su un doppio strato di pellicola trasparente, richiudi a caramella e metti a solidificare in frigo per circa 20 minuti. Nel frattempo, spunta la baguette e ricavane 12 fettine piuttosto alte.

Crostini e assemblaggio dei pintxos

Sistema le fettine di pane su una leccarda rivestita di carta da forno. Inserisci la leccarda nella fessura del ripiano più alto e tosta con la funzione grill, impostando la temperatura a 200 °C. Dopo un paio di minuti, ovvero quando le fettine appaiono dorate, rivoltale e falle tostare anche dall’altro lato. Dopodiché sforna e metti da parte.
Trascorsi i 20 minuti, tira fuori dal frigo il burro al limone e scartalo. Procedi quindi ad assemblare i pintxos: con un coltello spalma ogni fettina di pane con il burro al limone, sovrapponi una fettina di formaggio, concludi con una di salsiccia e poi infilza con uno stecco. Continua in questo modo fino a esaurire gli ingredienti.
Puoi servire i pintxos immediatamente oppure, se li preferisci tiepidi come me, ripassarli in forno preriscaldato a 150 °C per qualche minuto (ovvero fino a quando il burro al limone appare fuso) prima di infilzarli con lo stecco. Puoi prepararli anche il giorno prima, conservarli in frigo in un apposito contenitore richiuso e poi riscaldarli in forno e infilzarli appena prima di servire.

Dettaglio dei pintxos baschi

PER SAPERNE DI PIÙ

Gli integratori di enzima lattasi
L’intolleranza al lattosio

LE ALTRE RICETTE

Kanelbullar (o Cinnamon Roll)
Kartoffelsuppe
Mini Apple Pie

Se vuoi continuare a ricevere le ricette di Sharing is caring… anche se c’è lattosio!, iscriviti alla newsletter di Foodnuggets oppure diventane follower su Facebook o Twitter.

Annunci

23 pensieri su “PINTXOS BASCHI

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...