LA CHEF DEI BIJOUX

La giovane Federica Oggionni sforna golosi manicaretti da indossare per chi ama lo stile. Perché anche il cibo può farsi gioiello

Federica Oggionni e le sue creazioni

C’è chi sforna dolci per offrirli e chi per farli indossare. Sì, proprio per farli indossare! Questo perché anche i dolci (o altre prelibatezze) possono diventare segno di grande stile. In Federica Oggionni, 21enne studentessa universitaria milanese, ho rivisto molto di me: non solo perché le piace cucinare ma anche perché diversi anni fa avevo l’hobby di creare bijoux.

Devo ammettere, però, che i suoi sono molto più belli di quanto lo erano i miei e, in un certo senso, anche molto più “gustosi”. Federica usa una pasta sintetica modellabile, chiamata “Fimo”, per realizzare vere e proprie delizie in miniatura, che poi assembla con altri materiali quali metallo e/o ceramica. Le sue creazioni sono molto varie e non contemplano solo riproduzioni di cibo, ma tutte sono accomunate da rara precisione, proprio come i piatti dei grandi chef. È proprio per questo che, quando Federica mi ha raccontato della sua grande passione e mi ha fatto vedere i suoi lavori, ne ho voluto subito sapere di più.

Anello con macarons e tazza di cioccolata

Anello con macarons e tazza di cioccolata (My Lovely Fimo)

Federica, come ti è venuta l’idea di creare gioielli con il Fimo?
Ho iniziato a farlo circa tre anni fa quasi per gioco e da allora non ho più smesso, forse perché nel crearli riesco a unire la mia grande passione per la cucina a quella per la scultura. Col tempo ho perfezionato la tecnica e ho anche aperto una pagina su Facebook, My Lovely Fimo, che mi sta dando grandi soddisfazioni.

Da dove arrivano il tuo interesse per la cucina e quello per la scultura?
Quello per la cucina dalla tivù. Ho imparato a cucinare proprio guardando i programmi televisivi che propongono ricette. Quello per la scultura arriva dalla mia formazione scolastica: ho un un diploma di liceo artistico con indirizzo figurativo.

La formazione scolastica ti aiuta nella realizzazione dei gioielli?
Sì, senz’ombra di dubbio. Un po’ in tutte le fasi, ma soprattutto nella scelta, nell’abbinamento e nella mescola dei colori.

Ci spieghi quali sono le fasi della realizzazione?
Innanzitutto, cerco nel web foto che riproducono piatti ripresi dal vero. Le seleziono accuratamente e scelgo quelle che più si adattano al mio stile. Dopodiché abbozzo un disegno, ragionando su misure e proporzioni, a seconda del tipo di bijoux che voglio creare. Poi modello la pasta e, una volta realizzato il pezzo, lo metto a cuocere in forno. Lo sforno, lo lascio intiepidire e poi lo assemblo agli altri componenti.

Bracciale con sushi

Bracciale con sushi (My Lovely Fimo)

Sembra che tu stia parlando della preparazione di cibo vero…
Beh, qualche similitudine c’è. Pensa che, quando mi serve una sola fetta di torta, ne realizzo una intera e poi la taglio. Solo così posso essere sicura di avere una fetta di dolce molto realistica, con tutti gli strati al posto giusto. Per una torta ben fatta ci vogliono dalle due alle tre ore di lavoro, ma solo in questo modo il risultato premia.

Quali sono state le prime miniature che hai realizzato?
Proprio delle torte, che poi ho usato per montare orecchini e calamite da cucina.

Orecchini con biscotti pan di stelle

Orecchini con biscotti pan di stelle (My Lovely Fimo)

Quali sono i bijoux più apprezzati?
I bracciali coi macarons, gli orecchini con le ciambelle e i biscotti pan di stelle, le collane in cui associo una miniatura in Fimo ad altre in ceramica.

C’è qualche designer a cui ti ispiri?
Sinceramente, no. Nei miei lavori tento più che altro di riprodurre un’atmosfera aggraziata ed è proprio questa che ricerco nelle foto dei piatti che seleziono.

Cosa ci consiglieresti di indossare a una festa di compleanno, a una cena elegante e, visto che tra non molto ci siamo, al veglione del 31 dicembre?
Per una festa di compleanno, vedrei bene collana e orecchini con miniature di macarons color Tiffany. Per la cena elegante, non starei sul cibo e opterei per un bracciale con perle e roselline, completato da una Tour Eiffel in metallo. Per il veglione, proporrei un paio di orecchini con fette di torta vivacizzate da una bella glassa rossa ai lamponi.

Se io dovessi fare un regalo a una bambina, a una ragazza e a una signora, cosa mi consiglieresti?
Per la bimba ti consiglierei miniature di marshmallow oppure di qualche personaggio dei cartoni animati, montate su ciò che preferisci. Per la ragazza, un bel bracciale coi cioccolatini. Per la signora, una  calamita con una golosa wedding cake.

C’è qualche personaggio famoso per cui ti piacerebbe realizzare un gioiello con le tue miniature?
Sì, una blogger! Sono un’appassionata follower di ClioMakeUp. Visto che spesso Clio si trova a New York, per lei realizzerei un bell’anello con una cheese cake ai lamponi e poi un paio di orecchini in tema make up.

Anello con forchetta e spiedino di frutta al cioccolato

Anello con forchetta e spiedino di frutta al cioccolato (My Lovely Fimo)

Annunci

21 pensieri su “LA CHEF DEI BIJOUX

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...