RATATOUILLE A MODO MIO

IMG_3730

 “Una bontà che ti mette di buonumore.”
Stefano, 46 anni, webmaster

Nonostante luglio avesse superato la prima quindicina, domenica si avvertiva un freddo glaciale, proprio di quelli che ti fanno battere i denti… E siccome a casa mia succede sempre ciò che non ti aspetti, proprio domenica i riscaldamenti hanno dato forfait. Che fare, allora? La soluzione più immediata è stata quella di accendere il forno, almeno per una mezzoretta…


Se a questo punto ti stai chiedendo se è vero che il caldo fa brutti scherzi, mi sa che hai colto nel segno. Se invece ti stai chiedendo cosa ho infornato, ti dico che si tratta di un contorno coloratissimo, che desideravo riassaporare da tempo.
Lo chiamo Ratatouille a modo mio perché un po’ diverso dalla specialità provenzale effettivamente lo è, non solo nel metodo di cottura ma anche nella presentazione.

Secondo la ricetta originale, che peraltro si differenzia leggermente anche negli ingredienti, ogni verdura dovrebbe essere prima soffritta separatamente nell’olio e poi unita alle altre per una comune cottura. Per questione di praticità e poiché non amo particolarmente il soffritto, ho preferito la pirofila alla padella.

Dopo averla sfornata e averla fatta intiepidire, ho servito la mia ratatouille nello stesso “guscio” della melanzana viola di cui avevo appena cucinato solo la polpa. Non ti dico la sorpresa che ha suscitato quando l’ho portata in tavola ed è tutt’altro che difficile presentarla così: il segreto sta nel comprare una melanzana viola che stia ben in equilibrio.
Ovviamente, una volta svuotata della polpa, la melanzana non va gettata via: puoi cucinarla, per esempio, come ingrediente di un bel piatto di pasta alla norma o di gustose polpette.

Questa ratatouille può essere conservata in frigo per un paio di giorni, quindi non lesino mai sulle dosi: quel che rimane va tra due fette di morbida focaccia per la prossima pausa pranzo. Tagliata a quadrotti, poi infilzati con uno stecchino, la focaccia farcita di ratatouille può anche diventare un gustoso sfizio per l’happy hour o il brunch.

Dedico questa ricetta a Laura di Racconti del passato, che mi ha nominato per il tag L’Abc della felicità, e le faccio un grossissimo in bocca al lupo per Le cronistorie degli elementi, il suo primo libro appena uscito. Servo un bel piatto di ratatouille anche alla giovane blogger di Passione Letteraria, che ha invece voluto onorarmi del Liebster Award 4.0, e ne approfitto per augurarle di raggiungere tutti i bei traguardi che si è posta. Buon appetito, care ragazze: mi avete regalato un momento di gioia!

Ingredienti per 4 persone

• Per vegani • Per vegetariani • Senza glutine • Senza latticini • Senza uova • 1 ora e 20 minuti

Ingredienti ratatouille

• 1 melanzana viola (550 g) • 4 pomodori ramati (430 g) • 2 patate (280 g) • 1 peperone giallo (230 g) • 1 peperone rosso (200 g) • 4 zucchine verdi piccole (400 g) • 1 scalogno • 2 spicchi d’aglio • 1 ciuffo di basilico • olio extravergine • sale

Preparazione

Con un foglio di carta da cucina inumidito ripulisci per bene le foglie del ciuffo di basilico, quindi mettine da parte 3 o 4 e trasferisci le altre in una ciotolina. Irrora quelle nella ciotolina con 5 cucchiai d’olio extravergine, ricopri con uno strato di pellicola e lascia riposare per almeno mezz’ora. Nel frattempo, prepara le verdure mondandole e tagliandole tutte più o meno della stessa dimensione. Per prima cosa, priva i pomodori del picciolo e delle eventuali parti bianche e tagliali a tocchetti (1), quindi fai altrettanto con i peperoni, dopo aver eliminato semi e filamenti; poi spella gli spicchi d’aglio e riducili a pezzetti (2). Dopodiché spella anche lo scalogno e tritalo grossolanamente, spunta e taglia a triangolini le zucchine (3), quindi pela le patate e tagliale a dadini (4). Taglia la calotta della melanzana e con un coltello incidi quest’ultima sul perimetro interno (5), per poi prelevarne la polpa aiutandoti con un cucchiaio. Ottenuta la polpa, tagliala a tocchetti e fai altrettanto ciò che riesci a ricavare dalla calotta. Trasferisci tutte le verdure in una pirofila rivestita di carta da forno, condisci con l’olio aromatizzato, una presa di sale e un pizzico di pepe, quindi metti a cuocere in forno (6) preriscaldato a 180 °C per 35 minuti circa, ricordando di mescolare delicatamente le verdure a metà cottura. L’esatta durata della cottura dipende non solo dal tipo di forno che usi ma anche dal tipo di taglio che hai praticato: regolati con le patate perché se queste sono cotte al punto giusto, solitamente lo sono anche tutte le altre verdure. Sforna, lascia intiepidire e impiatta: riempi il “guscio” di melanzana con la ratatouille, sistemalo al centro di un grosso piatto da portata rotondo e distribuiscigli attorno le verdure rimaste. Completa con le foglie di basilico tenute da parte e porta in tavola.

Annunci

32 pensieri su “RATATOUILLE A MODO MIO

  1. ma che belle chicchette!!!!! sai quante cose devo rivendermi con i miei amici che ho letto qui!!!!! intanto già ho fatto la mia porca figura con la crema di mozzarella e la torta di anguria… ho dimenticato di fare foto, la prossima volta le faccio e te le posto!!! ho fatto un figurone! grazie!

    Mi piace

  2. stavo pensando… secondo te, se ci butto anche un pò di pan grattato in modo che asciughi un pò l’umidità e che dia quel tantino di croccantezza… è un’eresia o potrei provarci? non so come mi sia venuta sta cosa… il caldo forse 😉

    Mi piace

  3. E’ da qualche settimana che mi dico di aver voglia di provare a prepararmi una ratatouille. Ne ho viste diverse versioni e la tua si unisce alle altre.. tutte da provare 🙂 Bellissima l’idea di usare una melanzana tonda come morbida ciotolina 🙂

    Liked by 1 persona

    • Ciao Paola, benvenuta! In piena estate io la preparo spesso proprio perché è uno di quei piatti che riescono a esaltare al meglio tutti i sapori di stagione. Sono contenta che l’idea della melanzana ti sia piaciuta. 🙂

      Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...